" EPPUR"..

in fila
per bene
mani lavate
non più di uno
per stanza

luogo...

quasi mi pare
sogno
incubo petroso anche
questa cicatrice mentale
nervi tagliati
in vista...

chiedo
senza parlare

VANESSA GIOVAGNOLI..

unica strana fascinosa
imperiale :

è la sua voce
quella di ieri..

legge
"prima pagina"
in RAI
ed io ricordo
il nostro incontro
"qui"...

l'intelligente ragazza marchigiana

LA SIGNORA DELLA PORTA ACCANTO...

quando m'incontra
ELISABETTA
dice parole antiche

"AMICIZIA"

...offriamo il passo
sul marciapiedi

io a lei
e viceversa

"andava alla WIENNESE con la cugina
prima"

QUALE RISPOSTA...

ho

se nessuno

"alcuno"

mi legge
pensa

squallore
sparso per aria
inchiodato sui muri
colmi di nebbia
come in Milano

svolgo pagine
intrise di malinconia
affogata
nel lago-mare

LEGGEVO L'UNITA'....

erano giorni tesi
appena ucciso LUMUMBA
senza sapere troppo..

patriota
martire
nero

scalza
stracciata
per terra
la vedova
braccia al cielo levava

a gambe larghe

A M A Z O N..

suona alla porta
fingo non esserci

pacchi pacchettini
buste..

..

tutto di corsa
senza respiro

questa è
l'america..?...:-

Padova 18 novembre 2020
(il cielo del cieco..)

ASCOLTO LA SUA VOCE..

arriva lontana
si perde
poi viene
mi tocca sul viso
sfiora
lascia segno idilliaco

vola vola
volo
la vedo
sento..

provo sorriderle
dire segrete parole
inventate
così

"B E R G A N T I N O"

paese
di 2.500 anime
in provincia di Rovigo
oscure origini
estrema povertà :

i residenti fabbricano giostre
ed affini...

oltre a pescare nell'ansa del PO..

il 19 gennaio 1968

LA RAGAZZA DEL MATTINO...

alta
solenne
vestita di nero
giovane
stupendamente bella
mi passa vicino e saluta

paga il caffè

si gira
e nell'arrivederci
lascia un segno composto
"unico" quasi:

ed io

MI SONO AFFACCIATO..

col cuore in gola
dalla finestra
in Via del Boschetto
che ora fosse
questo non so :

la mia 600
non c'era più
parcheggiata
appena comprata
era sparita

qualcuno l'aveva rubata

SOLE INDECISO..

quasi foresto
appena si vede
a tratti nascosto
dietro la punta
del Campanile
Al Carmine..

pare malato
affetto da Virus
pur'esso
possibile..?..

eppure
nessuno lo dice

FESTA DI FINE ANNO..

seduta
nell'angolo
di piccola sala

gli altri ballavano
senza troppo riguardo..

dopo la cena
la grande abbuffata
le bocche ancora unte..

ma non importa
ballare si doveva

LA POVERTA' E' COLPA...

ogni giorno
viene
porta miseria
paura
di peggio anche...

ne "la vignetta di BIANI"
oggi pure
il padre
gestore magari
conferma al minore
quanto
sopra asserito :

CANE SENZA PADRONE..

ha forse
un guinzaglio
che non si vede

il piccolo cane
sul marciapiedi
della città vuota

"riempie"
con la sua figura
il destino
dei RAGAZZI
spariti per la violenza

ADDIO GIOVINEZZA..

vicino casa sua
Rita intendo

ai Parioli..

scappavo di corsa
senza fiato
immaginazione bruciata
forse..

sarò passato
per Via Oxilia mille volte
e quel nome sempre mi sembrò

IL PICCOLO MIGRANTE :

...

io
è la prima volta che muoio..:-

Padova 13 novembre 2020
(ho visto su Repubblica..)

....OSSERVAZIONE DI BIANI...

E' VENUTO MAURIZIO..

presto
stamane
quando in giro non si vede alcuno
tende la mano
stringiamo la nostra amicizia
così
senza gomiti...

ha portato un sacchetto di caramelle per "respirare"..

sorride

LA VERITA'..

un foglio antico
senza pretese
rivolto a lavoratori
gente sfruttata
analfabeti-onesti
cresciuti tra nebbie
e terre d'altri..

era un settimanale polesano
fondato a Rovigo
nel 1949

"I M P A Z Z I R O'"...

leggo ciò che il bimbo
di BIANI
chiede :

quanto vale la vita del bimbo di 6 mesi
morto nel naufragio..?..:-.

Padova 12 novembre 2020
(uomo vergognati..)

FA SEGNI SU NEL CIELO...

quella ragazza
dagli occhi azzurri
bella
provocante
fantasiosa :

cristalli ha in mano
mille colori
rubati
immaginati
quasi "migranti"..

io non capisco
credo aver paura

PIANO PIANISSIMO SOTTO...

lo Stabat Mater
di Pergolesi
fungeva
da colonna sonora
nel fondo :

in ginocchio
JACOPONE
imparò da la MADONNA

il "pianto"
che tutto il mondo
sa

lacrime mie
immaginate

SONO TURBATO..

"qualcuno"
prima :

ciao dario
abbi cura di te:-.

Padova 10 novembre 2020
......grazie------

ANCORA NON FA FREDDO..

eppure
sempre
si prepara
la borsa dell'acqua calda..

un giorno le dirò
pianissimo
senza pesare
chiederò
la ragione di tale abitudine...

ho immaginato
l'altra sera

VISITA DI UN AMICO....

stamane
nel più profondo silenzio
mentre ciascuno scrive
legge

suona il campanello
appena percettibile
da me che non troppo sento
qualche rumore di sedia
spostata
si apre la porta :

UNA CARTOLINA POSTALE...

senza data
indirizzo
in bella calligrafia :

sig.-....Ettore ...
via Carotte,6
45021 Badia Polesine ( RO )

2 francobolli-serie Siracusana-
da lire 10 e lire 30..

doveva trattarsi di

VIAGGIO PER DOVE..

ciascuno dica
ciò che vuole
oppure
quello che pensa
anche magari
qualche nascosta sciocchezza

...prima nel buio pesto
senza timori
luci nascoste :

"morire adesso
che ho fatto l'orto

SEMPRE PIU' SOLO....

diventa MAZZINI
nel suo Piazzale
.....

senza discorsi
chiacchiere
pensieri
immaginati

pesante
inespressivo
cerca senza volerlo
ideale
qualcosa
ormai esausta
che nessuno
immagina

IMBIANCHINO....

pittore di muri
esterni
interni
comunque sia

rinnovare facciata
per sembrare
nuova anche..

nell'incidente
sul lavoro

"bassa padovana"

denuncia il fatto
conosce il suo mestiere :

" I C I M I T E R I "...

quelli del Foscolo
...

e lungo la strada
che non ricordo

-Militare dei caduti greci-

a sinistra
sempre
senza fermarmi
per andare a Belluno
mi pare...

in Ortona

CON LE FINESTRE APERTE..

anche
più non arriva
la voce canterina
di Betty Curtis...

forse perchè
non ci son più
le "FESTE"...

meno soldi
altre ragioni

la gente
in casa
aspetta...

tutto è passato

Syndicate content