Blogs

SENZA STORIE

quando
la bimba sarà grande
con le amiche
vanterà
avere la Mamma
coraggiosa
generosa
progressista
...
oltre tanto
....
non ricordo
il nome suo
che la madre scelse

aveva significato

IL PESO DEL SILENZIO...

so
sento

non dico
come

perchè..

di certo
"follia"

eredità
non voluta

a me
trasmessa
trovata
per caso
in strada
di Gorizia

...

cancelli aperti
gridi
sparsi

IERI CONCITA....

ha posato
con straziante sensibilità

appello

stato d'animo

fatto..

" i Suoi MIGRANTI "

mi han pestato
il cuore

ho udito
muta sua voce
parlare del mare
comune

lo stesso

E DOPO MUSICA ALTA....

nel suo:

"qui comincia"

ANNA MENICHETTI

ha regalato
con gran stupore :

-LUIGI TENCO-....

una canzone
poesia
mai udita prima

solo
LUI
sapeva farci piangere
così...

EROI SENZA RUMORE..

LORENZO

giovane fiorentino
forse spinto
pure
da KARIM..

ha donato
la sua vita
senza nulla chiedere

il padre
ha detto per radio
quanto dolore
vanto
per l'atto
del Figlio

IMANE FADIL...

morire
così
come un cane
...
la ragazza marocchina
in come un mese
dopo l'avvelenamento
pesante

accuse
negazioni
balletti
oltre
caos
...
nemmeno la salma
i parenti-famigliari

QUASI PIOVE...

al bar
qualcuno mi ha chiesto
se fuori piove
oppure fa freddo

nel buio
ho sentito
piccole gocce rumoreggiare

sul volto
in testa
seppur coperto
dal cuculo
l'umido avanza

anticipo

FORSE PER GLI ANNI...

so
sento
ma non giustifico
ogni atto
anche incompiuto
pensiero
ricusato
noioso

e
questo freddo
indosso..

...

scuse rivoltate
mille volte
come
i vestiti
dopo la guerra

HANNO LASCIATO IL SEGNO...

i ragazzi
tutti
hanno posato
adesivi :

suggerimenti
su come si fa
e non si deve....

le bottiglie di plastica
si debbono schiacciare

la carta
il cartone
altri materiali

STAMANE BEATRICE....

la piccola
dorme ancora

più tardi
qualcuno
lascerà
il bar

porterà Bea.
a scuola

la mamma
stamane
mi ha chiesto
cosa penso
di Beatrice..

ed io
ho risposto
in modo

PRIMA CHE ARRIVI GIORNO..

quanto
non so

di certo
nel primo bagliore
nasconderò
ogni
immaginata lacrima
mia

secca
bagnata
comunque sia

negherò
futuro
vicino
anche lontano

lo specchio
spezzerò

STAMANE NEL CONTARE I GIORNALI....

Maurizio
era nervoso
più del solito :

carta
carta
carta...

ecco

poi
vogliono salvare il mondo

guarda
la carta
tutti giornali
che poi
tra bugie
e pubblicità..

BEATRICE GIA' QUI'....

quasi notte
ancora
eppure
lei
sebbene piccina
aspetta
la mamma
per andare a scuola..

prova a dirmi qualcosa
ed io :

ma oggi
non c'è lezione
nel mondo
gli studenti

LA PAROLA "romanzo"..

m'infastidisce
rende nervoso :

specie
se l'autore
quando dice
parla
di ciò
che scrive
appioppa
tale termine

comunque sia..

pignolo sarò
di certo
ma limitare
generalizzare

DOMANI LA " PRIMA "....

serviva
il grido
di GRETA
per forse svegliarci
sperare
ma come davvero
non so...

un attimo
lungo e breve
pesante
di chi..?..

sperare
pregare
ognuno
a casa sua

nascosti
fumiamo

CAMMINARE..

per strade
nuove
senza asfalti

con sassi lavati
tondi
grossi
come pietre
appena
rubati dal fiume

una passeggiata
senza rumori

persone

solo fili d'erba
piegati un poco

NON MI RICORDO...

tante son le robe
che non ricordo

immagino
solo
eppoi
magari
non è
come dovrebbe

cerco
mi sforzo
di notte
per strada

confronto
il fumo delle sigarette
con quello mio

PAURA .....

ancora
quasi chiuso
il bar cinese
la serranda
a metà..

fermo
sull'uscio
mi vede qualcuno da dentro

in fretta
parlando a fatica
cerca spiegarmi:

sai
ci sono in giro

CALALZO...

ore buie
pochi altri
sedili in legno..

quando andavo
a Belluno
per liquidare
danni
prendevo
a volte
quel treno
ancora
in vita

specie
se c'era neve
in giro

il viaggio

LA LUNA E SEI SOLDI..

un libro
letto
gustato
al mare...

quello
che tra sabbia
aria solare
mi suggerì
per un poco
a dipingere..

la vita
dissoluta
del Gauguin
e suoi accoliti
colpì ogni mia parte

MIE SCUSE....

troppo tardi
ormai
adesso
che più non c'è

ELEANOR ROOSEWELT

sempre la credetti
come bigotta
e
peggio
pure

colpa del radiodramma
di Welles

"la guerra dei mondi"

mi sembrava

INUTILE FRETTA....

quella che poi
sempre mi pigia

ove non so
forse dovunque

ho sentito
un botto
sordo
nella quasi
ancora notte
mentre vuotavo
"avanzi"
..
carta
altro riciclabile
comunque sia

IL MONDO...

descritto
a fatti

e non parole
nemmeno pensieri
specie i miei..

in pochi rapidi attimi

Ilario

tra l'edicola e la strada

vuota
fredda
ignota

chiamandomi per nome

mi ha detto

IL SACRIFICIO DEI BUONI...

col fiato
sufficiente appena

Concita De Gregorio

ricorda

ci aiuta
forse a capire

perchè..

assieme agli altri

quelli che Italiani non sono

compaiono
in silenzio gridano

DE PROFUNDIS....

un libro
della Mondadori

edizione economica
costava lire..

copertina gialla
rinforzata
caratteri
"oro"

vita
pensieri

infine
prigione

famosa colta prigione
di Reading

HO CONTROLLATO L'ORE..

solo poche volte
stanotte

quieta
m'è parsa
l'attesa

sapevo
poter accendere
la luce

appena volevo..

ieri
col temporale

s'era fulminata
ogni lampada

al buio
con la torcia

IL TALLONE DI FERRO...

e non ricordo dove
nemmeno chi

ho sentito
emozione
franca
profonda
..
elenco delle belle
letture
libri
autori preferiti

la stimata persona
posò
confessando

E SENTO MAGARI...

sapori :

filiali
materni
paterni

immagino
futuro
profumato
del paradiso fiorentino

vedo
a luci spente
libri
in attesa
posati
ovunque
...

gatti
gelosi
attendono

SFORTUNATAMENTE....

fatico
leggere
distinguere
ogni parola stampata :

Giovedì 7 marzo
ci sarà
Festa Facoltà Psicologia

qui
in Padova..

Music Party anni 90/2000

tanto
in stampa
per radio

ERA D'ESTATE..

quell'anno a Pescara...

un nuovo piccolo "complesso"

I FLIPPERS

suonava
per giardini
recintati

ingresso gratuito

faceva i primi passi
Lucio Dalla
con Franco...

più tardi

Syndicate content