Blogs

SOMARI MA BASTA...

"BRAVI MA BASTA"

estratto da Luca Bottura
su Repubblica di ieri :

persona di cui..

Giorgia Meloni

dice cose sui fatti
di Lubiana
morti
di entrambe etnie
fascisti si

LA VOCE DI ANDREA..

insonnia perenne
controllo l'ora
al polso
aggiorno i secondi
seguo la radio
sul 2 con i Lunatici..

non passa
pulsa cattivo
premo la vena
indosso il cuculo
anche se sudo...

MAURIZIO VIROLI..

mi succede
ancora una volta :

ascolto
senza distrarmi
l'emerito prof.
già consigliere di Ciampi
ospite in
Quante Storie
condotta da Zanchini..

spiega ai giovani
con parole semplici

NOTTE SOTTO LE STELLE

il mio Paese

Questo

chiamavano
giardino d'Europa

ora è anche più bello
musicale colorato
sino alle altre sponde
tutte..

ieri sera
in Roma
tra i pini
e l'ampio teatro
comparve

SENZA NOME..

nessuno sa
io manco
come si chiamava
ciò che galleggia
da tempo ormai

foto colorate
mostrano

fuggiti
da posti vicini-lontani
restano :

"migranti"

ed io li credevo
emigranti

IO LA CONOSCEVO BENE..

dopo varie telefonate
appuntamenti
fissati
e poi disdetti
è prima venuta Silvia

figlia di
un mio vecchio amico
anzi "Compagno"...
ha portato libri
politici
raccolti
durante le feste..

LA GENTE RIDE

davvero
non so
mi viene un dubbio :

che sia "affare serio"
questo virus
che tanti irridono
molti tremano
pregano
peggio...

allora
senza troppo saper
aver capito poco

LIBRO RITROVATO..

tutti dicevano
sapevano:

Jean Seberg
avrebbe rubato un libro
alla Fiera di Borgoricco

il titolo
editore
autore
nessuno avanzò

erano giorni
anni che la Diva fuggitiva
faceva parlare

FORSE L'ORA...

stamane presto

prima del solito
intendo

scaricando la plastica
nel contenitore
di Piazzale Mazzini

ho visto
nascosta
dietro l'aguzzo campanile del Carmine
un pezzo di Luna

VIVA L A STORIA...

ieri
con i ragazzi
tutti sani bellissimi
ho visto rivisto
l'isola d'Elba...
(rai 54 storia)

hanno sceneggiato
in un piccolo teatro
l'avventura di Napoleone

S A L U T O...

dopo sto casino

intendo resto
di quanto ci lascia
EPIDEMIA
ed annessi
allora
possiamo pure sbagliare
per salutarci..

a me stamane
è successo con Paola
la cara amica di sempre
..

GILDA ZAZZERA

ho tentato
provato con pazienza
in gran segreto
leggere le pagine
posate su Italia Contemporanea

ma Gilda
è troppo brava
preparata

io taccio

certo
la prima volta
che verrà di qui

LUNATICI DOVE SIETE

quando la notte viene
forse improvvisa
la radio
ormai stanca
fiaccata
un poco storta :

ecco i LUNATICI
su radiodue
fanno compagnia
sino mattina

ospiti
curiosità
solo in diretta

NOTE RITROVATE

così
fu che entrai
vidi
udii

eppoi compresi

"curiosita'"

giusta per l'età

Via Nazionale...

dove sempre andavo
con amici
più grandi
che poi
al gran teatro
mi condussero

L'ESTATE STA FINENDO..

alta
solenne
come non mai
la Signora
del bar accanto

a piedi nudi
posati
in zoccoli da mare

stretti sui fianchi
aderiscono sempre
neri pantaloni
di ragazza

fuma e sorride

A ROMA ADESSO..

albeggia..

descritto
come meglio non potrebbe
avvisa :

oggi
13 luglio
da ricordare
e
se qualcuno non sa
chieda

chi
o altri
festeggeranno
a loro modo
brindisi alla speranza

BACI ED ABBRACCI

età
15-17 anni
...

corti

pantaloni cortissimi
inesistenti quasi

illuminano la Piazza
forme prorompenti

grida e sorrisi

senza mascherine
distanze suggerite
nulla..

STANOTTE E' PIOVUTO..

almeno credo

la strada risplende
sotto il sole cocente
la gente nascosta
all'ombra preziosa

appena tornato
dal supermercato
le borse di tela rigonfie
di roba scontata

cerco

QUELLA RAGAZZA CHE SEMPRE..

cerca AMORE

credo aver visto
mentre faceva un selfie
al CARMINE..

per nulla presa
dall'inquadratura
si volta
mi riconosce :

son qui
aspetto un POETA

mi veda
scriva per me

HO FATTO UN GIRO

intorno

stupende mura
aria pulita
e fresca

prima della Luna
fuggitiva
ho scorso
quella stellina
brillante
a sinistra del Campanile

il suo nome
non ricordo
lei però

SENZA TITOLO...

appunto

e così sia

deve ...

quando lo strazio
incomunicabile
resta

allora
la sensazione

ogni triste emozione
pure
non sa
dove essere
rintracciata

figlia anonima

AMORE SENZA NOME

quasi ogni giorno
di quelli altrui

ladro
"migrante"
a luce spenta

e dopo
nulla

niente del nulla

grigio pesante
a forma di cuore
spezzato

piange nascosta
bagna la mia spalla

VICOLO SENZA NOME..

di fianco
al Piazzale Mazzini
sotto un portico buio
sull'umido muro
c'è scritto :

VICOLO...

per quanto cercato
mai nessuno
provò
dire
dare indicazione
alcuna

tra muffa
e scuro

di LENDINARA ...

foto piccina
appena si vede
in bianco e nero

era contadina
dimenticata anche
per fattezze
magari

capelli tirati
all'indietro
nata
chissà quando
assistita
dal patronato

CALDO APPARENTE..

davvero sembra
oppure è
chissà
..
prendo
anzi
ingerisco
l'ennesima pillola

a stomaco vuoto
solo caffè
per compagnia

aspetto
chiudo gli occhi
retrospalancati

il bulbo dolente

DOPO DUE GIORNI..

forse più
davvero
non so

digiuno

e freddo
e caldo
gran mescolanza..

suona il telefono
non so rispondere
mi fa paura
pesa
la mia rilevante
leggerezza fisica

credo dormire

VIENNA CITTA'..

l'ultimo giorno
al vecchio albergo
senza bidet

spunta nel cielo
S.Stefano
laico quasi

girotondo musicale
il terzo uomo
per celesti fogne :

girano al Prater

ferma

IMMAGINE

specchiata
come tu sai
camminerai
nuda

senza vestiti
e
mi dirai
con gli occhi
le tue labbra :

vieni.-.

Padova 10 aprile 2020
(sogno sognato)

IO NON HO CASA

dietro ( dentro )
quel cartone piegato

in angolo
mi troverai

senza documenti
poca roba indosso

ero io.-.

Padova 22 marzo 2020
(logicamente pensandoti)

TI METTE VOGLIA..

mani
al bialcol
bianche levigate
socchiusa la porta
bacio negato

quel giorno
compio mio "capolavoro"

le aste
..
i puntini..

accenti..

asilo d'amore
sa la lingua

Syndicate content