Blogs

IL SOLE SORGE...

titolo completo del film
di Aldo Vergano
stesso
uguale
a quello che Hemingway usò
pel suo eterno racconto

ho cercato
chiesto
non trovato :

possibile che in nessuna riga

AL GIORNO SI LEVA....

nuova
immatura cosa
detta "SPERANZA"

col sole nuovo
assieme a la schiacciata luna

in cielo
dove nessuna mano arriva

uomini
allegri
puliti
leggeri
volano quasi

da Siena

QUELLI DEL PARTITO..

allora
Mario mi chiama
e dopo vario dire
parla della candidata
per le regionali
mostra il "santino"
afferma trattasi
di persona con le "palle"..

guardo l'immagine
davvero carina

QUELLA RAGAZZA..

forse ha ragione

non è gelosa
dice
però
che le mie parole
posate anche
per altre
danno fastidio..

insomma non desidera
condividere
aggettivi
belle espressioni
con alcuna

AMORE AL TELEFONO..

credevo fosse fola
sogno
poesia
di donna innamorata
invece..

succede davvero
manca la voce
all'altro capo..

appena avverto
segno di vita :

piange
sorride
recita versi solenni

IL SALUTO DI MARTA...

davvero mi commuove
anzi
mi eccita
seppur nascostamente
chè
mai credevo
la Compagna di tante ricerche
avesse fascino
fosse così donna..

dietro la porta
prima
tolta la mascherina

PARE L'ITALIA PIACCIA TROPPO...

ma noi siamo buoni
eppoi
anche poveri
tutti da noi vengono
questi stranieri
non sanno che non..

e suona la solita musica
sempre
ogni giorno più pesante
acida..

le barche
di legno

ESCO PER RESPIRARE....

non c'è sole
oggi
nemmeno piove

mi sento strano..

forse
perchè ho sentito

Amore accanto
sotto
sopra
ovunque
in me..

cos'è
questo senso
di perdita
spossatezza

PICCOLO BERSO'..

distrattamente si giocava
con sassi
parole di ragazzeria
altro che poi non serve
manco ricordo..

un giorno
Fiorella ed io sentimmo
forse per radio vicina
od anche perchè

TI AVEVO PROMESSO..

portarti lontano
dove nessuno
vedesse noi
in ore
luoghi
nascosti
per giudizi
sul nostro incanto:

"amore proibito"

ti avevo promesso
eterno amore
come mai avevi
sognato provato

CAFFE' NERO BOLLENTE..

mancava solo
Fiorella Mannoia
ambiente
colori
profumi
tanti..

c'era davanti
"appena il metro osservato"

WIKY

tutta ragazza
pareva
borsetta a tracolla
scarpe di corda
leggere

MORIRE A KABUL...

è stato tempo fa
quanto non so
proprio non riesco..

son anni comunque

c'era un passaparola
tra noi
che mai quieti siamo
sempre a cercare....

tra Russia ed America
era un gran casino

IL FUOCO SCOTTA..

quanto la solitudine
di vita regalata
così
per compleanno
anche..

AMELIA

scrisse
posò pensieri

dissero:

belli
stupendi
colti
universali..

e Lei
vagò
per lidi inesistenti

GAMBE FASCINOSE...

Amore
tra loro...

la mattina
prima di congiungersi
egli carezzava
ogni caviglia
senza toccarla
però..

soffiava pianissimo
con le labbra appena

ella
dopo parole non dette

SIAMO PIU' RICCHI.. ?..

ho fatto spesa

la solita..

al Supermercato tedesco
qui davanti
in Piazzale Mazzini

"obbligo di mascherine
guanti
lavarsi le mani"

stesse persone sempre

carrelli colmi di bottiglie

ERO RAGAZZO...

d'estate pel CORSO .. :

non ricordo particolari
è
che mi trovai
con piacere e tanta emozione
il Sig. Colocci
di fianco

mi parlava
confidava
quasi fossimo coetanei

CULTURA INTELLIGENTE...

nulla
meno di niente
sapevo
di Mario Alicata
la "mente"
del Partito
di fatto però
un giorno morì
...

mentre ero di fretta
sotto la metropolitana
in Milano
qualcuno
qualcosa

LA RADIO CAMBIA VOCE...

ed io
che sempre seguo
RADIORAI
aspetto
credo
non star bene

alla solita "ora"
c'era
adesso non più..

aspetto
cambio stazione
credo avere qualcosa in testa
o nell'udito..

mi alzo

S C R I V O....

anche se non posso
sempre ho voglia-desiderio
di scrivere
----
come e più di un dovere :

mi fa male in testa
rattrista l'anima che non ho
brutti pensieri
visioni lontane
distorte

SE NEL CIELO APPARE...

scritto
magari estraneo
difficile a capire
pure
....

suppongo
tante cose
robe
intendo
pensieri :

si tratta di sfogo
umano
tentativo poetico
di "sconosciuto"

vuole
desidera

QUELLA MUSICA......

da tanto

troppo era il tempo
che non udivo
la Sua Voce

incantato
muto
senza respiro
aspetto dica
a me sussurri
segreto antico
giù a Cuma
sepolto

sollevo ora

J O Y C E .....

per amico

seduti per terra
scalini di pietra grezza
pungevano i nostri...
"sederi"
..
io e te
giocosi
brillanti come mai
distratti

felici..

all'ombra immaginata di
S.Giusto

C'ERA UNA VOLTA...

adesso non è più
manco somiglia

se non era per lei
nemmeno salutata l'avrei

vestita in jeans
tutta
di fretta
quasi avesse il tempo
fermato
Patrizia :

dario.!!..

buon giorno

SENSIBILITA' .?..

quando vengo qui
o
a casa
pulisco

"lavo"

le mani
per rispetto
od anche
perchè convinto
della necessità
pei tempi
poco propizi
ad ogni sano pensiero
iniziativa..

succede

HOEPLI e dintorni...

trovare per caso
in un cassetto
foto piegate
un poco ingiallite
qualcuna "usurata"

fermarsi
così
forse curiosi
o per ordinare
il reparto..

osservare
un volto
nuovo
lontano

LA MIA AMICA WIKY.....

appena tornato
dalla spesa
alla coop.
e
quasi temevo
non trovare
la Signora ferita....

invece c'era
pulita contro ogni
pregiudizio
nostra "versione"
di quelli nominati
Migranti...

SUCCEDE A MUTI..

partecipare
a fine stagione
in trasmissione da non vedere
...
mostrare casa
ricca di tutto

parlava di Dante
come fosse
suo confidente
amico di sempre..

Raffaella
sempre rideva

E' PRESTO FORSE....

nessuno
siede ancora
dopo il tempaccio
sulle panchine in ghisa
di Piazzale Mazzini..

pure loro
i quattro Migranti
son nascosti
spariti
chissà dove
e quando torneranno..

ero passato

BRACCIALE DI CARTA....

celeste
al polso destro
un poco ferito..

non potevo
quasi fosse debito
tirare innanzi
così..

c'era prima seduta
con stile
la Signora
dai capelli
un poco grigi

la stessa che sempre

LEGGERE PER VIVERE EPPOI...

quel "libro"
di sotto
a sinistra

appena un poco di polvere
ho sentito

non so perchè

chino
appena poco
ho toccato
come carezza fosse
la bella copertina

ricordo
come ieri

Syndicate content