dario.petrolati's blog

IL TALLONE DI FERRO...

e non ricordo dove
nemmeno chi

ho sentito
emozione
franca
profonda
..
elenco delle belle
letture
libri
autori preferiti

la stimata persona
posò
confessando

E SENTO MAGARI...

sapori :

filiali
materni
paterni

immagino
futuro
profumato
del paradiso fiorentino

vedo
a luci spente
libri
in attesa
posati
ovunque
...

gatti
gelosi
attendono

SFORTUNATAMENTE....

fatico
leggere
distinguere
ogni parola stampata :

Giovedì 7 marzo
ci sarà
Festa Facoltà Psicologia

qui
in Padova..

Music Party anni 90/2000

tanto
in stampa
per radio

ERA D'ESTATE..

quell'anno a Pescara...

un nuovo piccolo "complesso"

I FLIPPERS

suonava
per giardini
recintati

ingresso gratuito

faceva i primi passi
Lucio Dalla
con Franco...

più tardi

HO SAPUTO STANOTTE

in Radio Cooperativa..

parlavano
di Zona d'Istria
eppoi il discorso
portarono
a FIUME..

il fiume d'acqua

tutta la toponomastica

il carattere
particolare
del suo Popolo :

SIA COME SIA...

davvero non so
il passo che sempre cedo
sul marciapiedi

a chiunque

da poco

stamane
per esempio
ho sentito
visto
che ora

chi viene
in senso inverso
si scansa
e mi cede..

LA GRANDE GARA...

adesso
che ha "vinto"
tutti lo conoscono

sanno di Lui
giochi d'infanzia
luoghi
tendenze

il "nuovo segretario"
protetto
affettuosamente
sia dal fratello che
dalla Trinacria intera

T U F F O..

immensa
nebbia
bianca

quasi neve pare

sembra voce
di Circe

chiama
sa il mio nome

sussurra
promette
mille proibite pose

segni...

cotone anche
assorbe
sangue

MISTERO....

apro la finestra
e
non so l'ora

nessuna ragione
motivo
del gesto

ritorno
in studio
vedo
il libro
posato da ieri

dentro la busta bianca
son racchiuse
tre mie pose
a colori

LA RAGAZZA CHE SALVA IL MONDO...

si chiama GRETA

sciopera alla sua scuola
scuote
ogni opinione

c'è chi dorme
non sa
si gira altrove

GRETA

rumoreggia
educatamente
tocca menti
anime sopite

Sveglia....

APPENA ARRIVA NEBBIA..

come stamane

questa di adesso

buca

penetra ovunque
ed io mi scanso

cerco un posto
ove magari
non arrivi

ecco
ho trovato :

qui
nell'angolo
accanto
s'eleva enorme
palazzo

I E R I ...

tempo ritrovato

"La Ragazza di Bube"

mi porta
come allora

sempre

infinitamente :

una voce di ragazza
nella FESTA
tra i libri offerti

vide
l'usato
consumato forse

M O D A...

voci
di donna
anche di ragazzo

magari

dicono
invocano
con lacrime secche
tempi lontani

c'erano altri soldi

Endrigo

conta mille lire
per sentirsi pascià

la cosa più bella

A VIKI RADIO......

per caso

non troppo

su radiotre
mi blocco

solo mezz'ora

parlan de "I Lunatici"

con dovizia affermano
pure :

poetando
nei tempi andati
dove l'ARIOSTO
ed altri umanisti

LA SERA PRMA

ed anche il mattino
nel buio

dentro il bar

col caffè
già pronto

aspetto
si freddi

conto
divido

sicuro
porgo a Maurizio
in mano

ma lui controlla
riconta sempre..

prima

IERI...

Ivrea

dissi

ricordando

solitaria
morte

Olivetti
in treno

vicino Natale

per TV
hanno detto
superficialmente
poi
...
io
Lo ricordo
oltre

Umanista colto

I CONTI NON TORNANO...-(la rivolta ungherese)

per quanto faccia
tenti
ciò che Montanelli disse
non trovo

meglio

peggio per lui

ho cercato
in ogni Via di Budapest
anche saltando
notturni riposi

percorso "boulevard"
angoli

HO VISTO..

sentito :

"INFINITO"

da Augias

solita ora di pranzo
chiacchiere
pensieri
sfacciati
inutili

ciò che LEOPARDI
disse

urlò
tacendo
del popolo italico
per i suoi contemporanei

LADRI ALLA FESTA..

eppure
sembrava vero

impossibile

però
successe
a me :

c'erano tutti
i cari Compagni
pure quelli spariti
su nel limbo
posto a Loro riservato..

finita la FESTA

RAGAZZA DI CAMPODARSEGO..

appena dietro
la scorgo
si scusa
dice qualcosa..

è presto
più tardi semmai
potrebbe tornare
..
indico
il corridoio
il posto suo
di ricerca
lavoro

che ben sa-conosce

DISCORSO DEL RE...

senza troppo leggere
distrattamente pensando
magari

ho visto
ascoltato :

"il discorso del re norvegese"

ogni commento
dei nostri traduttori
tralascio
..
sommatorie

ho sentito

ALL'OMBRA - D'IVREA...

notte
fonda

dorme
chi non esiste
...

OLIVETTI

è quasi Natale
in treno

da solo
è crollato

le Sue idee
intelligenza
cultura
stampata...

nascondo
ogni mio dubbio

INNO ALLA GIOIA

dirigeva :

CLAUDIO ABBADO

solo piangere
morire
per emozione...

impossibile immaginare oltre

non ho retto...-.

Padova 26 febbraio 2019
(per TV...all'ora..)

STANCA VOCE..

a Radio Cooperativa
stanotte :

deluso

spiegava
a basso tono
illusioni perdute..

ha delegato
chicchessia

lui
no

adesso basta

ha troppo visto

sentito

atteso

giovani

PICCOLO CINE....

storia
di Cesare e Cleopatra

imparata
all'Arena Excelsior

vicino S.Martino

nello slargo
fatto dalle bombe

due mura
alte
improvvisate
vietavano sapere
vedere
favole
vere:

C'ERA UNA VOLTA...

un sogno
pareva

andare
arrivare
a Vladivostok

fermarmi
osservare
qanto restava
alle mie spalle

contare l'ore
i giorni
sentire freddo
e non morirci
sopra

magari sotto

eppoi

DOMENICA ALL'ELISEO...

mani
impasticciate

dai due gelati
"cornetti Algida"
tenuti stretti
tanto
da sciogliersi

uno per me
l'altro
per Rita Moretti
..

lei credo guardasse
ascoltasse :

M A R E L L A..

due volte

col fiato sospeso

stupito
ed oltre

ho letto
aspirato
quanto detto
mostrato
sulla stampa
ieri..

intuivo
sentivo
non così tanto
però

"MARELLA"

ORDINE...

dentro il cestino verde
contenitore
appunti
ricordi

altro

ed altro pure...

ho trovato
due segnalibri

"Concetto Marchesi

Togliatti Palmiro"

da vecchi cari libri
son caduti

REQUIEM PER UNA MONACA

Fantasmi del passato:

il passato non è morto

non è nemmeno passato

prima di spirare

disse quasi

ma lo sparo

prima arrivò.-

Syndicate content