EPOCA LONTANA....

venivo veloce
od anche piano

non importa

ricordo
l'enorme cadente edificio

ogni mattina
ci passavo

pareva bombardato

vuoto

forse coi topi

oppure avanzi di niente

i romani

ORIANA ED IDA....

ho scorso
pagine
di Magli
altre di Fallaci

non mi pareva
esser insieme

anzi

ho proseguito
pensato :

possibile
davvero

mi ero sbagliato

senza capire

adesso

ogni dubbio

VAGHEZZA...

quanto non so

peggio

buio

notte gelata

simile a voce
inumana

lacera
taglia
ogni impossibilità

mi giro
cerco
provo
suppongo cosa..?

nulla

ombra trasparente

quasi

BEATRICE CENCI..

fuori
dal giardino :

Moravia

Vittorio Calef

altri

non ricordo

nella scura notte
diressero
bisbigliati passi
alla Rocca

risposta
tragedia
di Beatrice.-.

DONO...

così

con semplice gesto

MIRKO

ieri
m'ha regalato
l'ultimo di Bettini

copertina gialla

adesso
nell'ingresso
giace

ho capito
sentito..

ha pure detto
forse con rimpianto

PIAZZA FONTANA...

12 dicembre..

terrore
inizio e fine

mai più
il mio PAESE

tornerà.-.

Padova 12 dicembre 2018
(strage)

STRASBURGO

magari
non fosse
ospitalità gratuita

di questa
città
mai più dubiterei
"il posto"
forse non conteso
tra due stati

germania
o
francia

saprei dove si trova :

EUROPA.-.

ANDARE A PIEDI SCALZI....

quasi fosse normale

invece
per terra
c'è

acqua sporca
urina di cani

mani tese

gente senza patria

mare..

colmo di persone
fuggite

un giorno

nel silenzio
qualcuno fiata

GILET GIALLI...

Parigi

in Francia tutta
oltre le menti
questione
di pane
dignità

minimo

altro...

chiuse le pompose vetrine
lungo i Campi
sotto l'Arco

cultura

diritti

il Corso

MANTOVA - VERDI - RIGOLETTO

voci
sangue
tragedia
luoghi..

sembra davvero
tornare nei posti
sul palco pure
diretto
comandato
magari

non era la Scala
nemmeno Milano

tanto verde
palazzi
mattoni

IL C I R C O.....

mai passa il tempo

sinchè arriva "il circo"

sia esso ORFEI oppure TOGNI

mi torna subito
sempre
a mente
il mondo di pinocchio

gente che vola
nasi rotondi
rossi

risate

CONSULAZIONE...

sfoglio lo Zingarelli

non trovo

sempre più nervoso
peggio
passo
al Campanini-Carboni
quello di scuola
antica

spero

magari trovare
parola
che Olga
non sa
manco ricorda

TESTIMONE......

mattino
patavino

manco somiglia
a quello che scoprii
tempo fa

dopo Torino..

qualcuno
mi disse allora

elencò:

cultura umanistica
Galileo
moda
studenti
mura storiche

LA STANZA DEL FIGLIO....

quanto tempo
stetti
in Ancona
non so dire..

certo
rivedere
le strade
vicoli
odore del porto

allora
sento
sapore del fumo
quello che usciva
dai comignoli
delle navi "comuniste"

TERRA MARCA....

mai avrei detto
pensato
quanto
pesa

dolcemente
stranamente
forse
l'origine
della terra natia:

"le Marche"

regione plurale

Rossini
Leopardi
pure
geni misteriosi

CONFIDENZA....

dopo le scarpe

a piedi nudi

sdraiato sul lettino :

darmi del tu

confidenzialmente
quasi fossimo amici

parenti

amanti

chissà..

domande anche sciocche
superficiali

DOPO PIU' TARDI....

all'ora fissata
poserò
la mente mia

qualche pensiero
assieme a documenti
del tempo andato :

la dottoressa

-meglio neurologa-

dirà

suggerendo
anche
medicine
nuove

LISIPPO A FANO....

la bella estate
del 64
fu davvero unica

laggiù
a Fano...

chissà
quanta emozione
dubbi
parole dialettali
gridarono i pescatori

tirando la rete
forse temettero
uno strappo

M O D R I C.....

dopo tanta fame

violenze sempre

il piccolo "croato"
assurto in prima pagina
ora

per sempre...

chi non sapeva
sua storia

amore di patria
tre bimbi
la sposa
i genitori

ANCHE SE NOTTE...

le due "cilene"
ancora due
sono

imbacuccate
da cima ai piedi
emettono vocina
coperta ..

un fazzoletto
separa il fiato
bambino
giovinetto

salutano
quasi "presepienti"

chissà

PENSIERI INVOLUTI..

peggio magari

chissà

seppure
l'ingresso
piccino
di ferro
giusto per passare
ad occhi chiusi
forse

scivolo
"sguillo"
mi aggrappo al muro

non cado

sfrego
la scarpa
per terra

MARE...

inverno
della Bertè
a Marotta
Ruggeri
andava bambino
con nonna

ricorda

-Berlino delle Marche-

come fosse bugia

improvvisazione

allarme

incipiente caos mentale.-.

SALE D'ATTESA..

nell'ambulatorio
compare
"gossip"

dov'era
CLAUDIA
ed ora
lavanderia
mucchi
a caso

così..

al bar

in trattoria-ristorante

mai di altro

solo sport
apparente

non libri

ULTIMO GIORNO....

oggi offro io

è
l'ultimo giorno

vado via

adesso son qui
due ore

venuto per salutare
amici

sorride

pare

NICOLA

il ragazzo cinese
che aveva civilizzato
il vecchio

........MALIKA AYANE.....

notte

arriva comunque Lei

Malika

una canzone che non sapevo
ricordo solo

tanto è
suono
sospiro confidenziale
ancora
solo
per me..

fuori
è
notte ghiacciata

SCESA DAL SUV...

altamente bella

acceca il freddo

ogni gelo pure

gambe lunghissime
da modella

il resto
compiutamente nero..

sorride
sfida chiunque

ogni natura

M A B E L

sa

DROGA E SOLDI...

bere il caffè....

mi fa aspettare
il ragazzo cinese
al bar solito ormai

sfoglia il giornale
appena dato
da Maurizio

gira
osserva
ogni pagina
come mai l'avevo visto

chissà

STRACCIONA....

gonfia

tutta colorata

stracci indosso
sporca

si adagia sul marciapiedi

pare bagnata di urina canina...

mi guarda
riconosce

coprendo
la bocca
invoca :

Carità...

STRATEGIA DEL RAGNO...

alida valli
altri indimenticabili

tutti in bianco e nero..

racconto
di Borges

ancora non sapevo

storia violenta
di epoca lontana
senza parole
molta impressione

ricorderò

LUCE APPENA ...

all'angolo

subito dopo
appare

pallida
piccola
appena vedo

luce da pila
in mano
quasi
da telefonino
..

saluta
la ragazza

"cilena"

voce
appena percettibile
che magari

Syndicate content