APPENA - APPENA...

a vicenda
sorrette

malamente
indescrivibili

due vecchiette
acconciate
come a teatro

"circo dei poveri"

ingresso ad offerta

poggiano
mentalmente
stanca età
fermandosi

VAGA NOTTE DI S.LORENZO...

ferma

prova

nomi

volti

musiche

Toscana amata

ogni scuola
coi Taviani

trovo
la poltrona
del cine senza nome

avventure
immaginate
sottofondi pascoliani

anni miei

LO STARNUTO

fortuna vuole
che nessuno veda

mi faccia compagnia
dica qualcosa
come
consueto
quasi il dovuto :

"salute"

sempre
al primo sentire
nuova luce

volano gli occhiali..

leggeri

G A T T O P A R D O....

nulla è cambiato
anche se pare
restato come
predissero...

motto

morale del
"Gattopardo"
porto dietro

in mente

copertina
del libro

Via Veneto

luoghi...

ballo di Verdi

IO-FABIO-ZIO MARIO....

appena ragazzi

poco più

a volte
anche d'inverno
col vento gelido
poche luci
nei giardini
del vuoto piazzale

zio Mario
ci spiegava
diceva
quanto importante fu
per la nostra Italia

NESSUNO QUASI..

tranne
timida pioggia
notturna
ancora indecisa

sibila
una vecchia bici
senza freni

stride
scivola
per l'asfalto sottile
posato appena

un botto
sul cortile

tonfo

spaventa

TI HO INCONTRATO A PIAZZOLA....

diverso tempo fa

rappresentavi la Scuola

gli studenti
tacendo
seguivano
ogni tuo gesto..

avevo portato
la Compagna
di mille battaglie
in macchina

chè Lei
oltre donare la vita sua

SPLENDIDA LUNA SEGRETA..

sotto
nel buio inoltrato
illumina
risa
grida
di allegri ragazzi

si scontrano cadono
senza vedere
ginocchi
gomiti
sbucciati

confondo
voci giovanissime
ignorando
bici
senza freni

L'AMACA DI SERRA...CORTO MALTESE....

credevo non capire
meno sentire

ho faticato

premuto ogni parte
della mente

giustificare

condividere

possibile
che tanti
non tutti almeno
sentano
partecipino
mentre io

OGNI MATTINA.....

I Berliner

diretti da ABBADO

chiamano il Paese
a raccolta..

anche da lassù
il sommo Maestro
sa farsi valere

commuovere

credo
sento
quasi corrono
troppo

ma io

LEO NUCCI..

all'Olimpico
di Vicenza
il 26 agosto...

avviso
senza preamboli
storie varie

come non fosse
un prodotto

roba da vendere :

L E O N U C C I

sarà
all'Olimpico
di Vicenza

EROINA....

Belpoliti

disquisisce sulla droga

equazione :
non proprio alcol

manco marijuana

mezzo quasi per intensificare
godimento di vita

l'eroina

appare totale emozione

SONATA PERDUTA....

partito
assai prima

non perdere Uto Ughi
per alcuna ragione

scusa..

davanti
l'Abbazia di Praglia
una flotta di carabinieri
mi bloccò

senza tante scuse
giustificazioni

LA RADIO....

radiorai

eppoi qualsiasi radio
magari

se cambia programmi
ore
senza prima avvertire

mi sento spogliato
offeso
nel mio intimo..

la notte
dopo certe ore
succede
che arrivano

VALENTINA ......

tra tanti manifesti
più o meno indovinati

uno
mi ha preso
colpito
portato
ad anni lontani

belli

ritrae
una donna

giovane viso
avvolto da casco
futuribile

d'istinto

UNA MATTINA....TEMPO FA..

partimmo in treno
da Sasso Marconi

noi
del corso C.G.I.L.
delegati
per aggiornamenti..

in silenzio

non tristi

sentivamo dovere
obbligo
di andare
a Bologna..

odorare
vedere

POTERE E PESO...

Vera Slepoj :

esercizi prove
anche invisibili
fanno forte
pesante
ogni pensiero
mente

risultati natatori
come la Pellegrini
e
via ..

arriva ragione
pure di chi
magari vigliacco

PAURA...PAURE..

non capisco
cosa davvero sia

la..

le..

malattia
fuga
incomprensione pure

non ci son medici

maghi

fatine

attorcigliati pensieri
nella rovinata mente

titoli di film

CON GRAZIA..

quasi fosse un bambino
biondo
capriccioso
portava
intorno

anche sopra
il marciapiedi sconnesso

la vicina signora
che sempre incontro
ogni mattina
col sole
o tempo minaccioso

SCEMO DI GUERRA...

più di una volta

anzi

diverse

senza sorbire
però...

fu Mirko
a suggerirmi
parlarmi con dovizia

entusiasmo

vennero poi compagne dotte
sparse per il Paese

ho provato

LA PIAZZA VUOTA

senza più alcuno
magari le suorine appena

salutano
a labbra strette

bianche mani
caviglie ragazzine
come giù
al mare
tempo fa

negozi chiusi
targhe di carta
appiccicate

IL MEDICO DI BASE E' IN FERIE..

Olga
sta male
e non lo dice..

si piega
pigia sul ventre

tace

mi fa paura
vigliacca..

immagino
cose acolorite
inesistenti
fatte per lei

se tace
e di più
non si può

MARISA SANNIA IN VIA PAL.....

scordata

spezzata quasi

la voce
di Marisa
provò ricordarmi
trama
giochi
nomi
arie

ragazzi
giocavano
gridando
picchiando
lontano
come nel libro
un'era fa..

ma non capivo

PURE STAMANE....

da Maurizio
si è fermata
carinamente

Patrizia..

ha portato ricordi
lontani
della Wiennese

quando si scherzava

ed io la corteggiavo
mentre sorbiva
pasticcini
bevendo caffè..

JE T'AIME.....MOI NON PLUS..

sussurrato
da bagnate labbra

al paradiso infernale
mi portò..

anche più giù

come non dirò

impossibile
racconto
mentre si blocca
giustamente
logorato

il cuore

era Parigi

ALEPPO...

la tragica
di questi giorni

assente

tace
nel sangue
polveroso

morti

erano vivi..

colori
miti
diversi

dal Medioevo
al domani
che non verrà

puzza di cadaveri

GILDA BALLA .. CAMMINA.....

improvvisa
appare

come in Rigoletto

sorride
nulla dice

intende
musicalmente
la tragica
stupenda GILDA

unica interprete
veste di nero

rosso

veneziano

cammina :

TUO SORRISO....

mai
davvero

mai

all'infinito

ci sarà tempo
pioggia
sole inopportuno..

vedo
sento
lo sguardo tuo
come nota rossiniana
mi appendi

porti

dove
non dico
manco so

poi

A VILLA SORRISO...

quanto tempo fa
ora non so

tutto profumava
come mai più

nella piscina azzurra
tanti pesciolini
immaginati
giocavano

schizzando in cielo
acqua
che il "mago" preparava
per l'estate

CONSIGLI......

a sinistra

poi destra
di fianco
immagino

come non so..

mi alzo
penso

credo almeno

sudato tutto

pure l'ossa

sempre più magro

mando sgradevole odore..

scopro

Syndicate content