SVANITI COLORI

Ancora agitava
leggera
colorate piccole ali
la farfalla di seta
prigioniera
nella bottiglia di plastica
Correva sul fiume
verso il mare
Addio voli sui rami
degli orti aspirati
sotto il sole di maggio
All’ombra di un pino
una mamma allattava
il suo bimbo
Non vide sfuggire
all’ultimo istante
quella farfalla dalle ali bagnate
Volò due battiti
per la fatica e la paura
giù tra le foglie
subito crollò
Pianse di colpo il bambino
senza sapere perché
Apparve lontano
dietro casa
un uomo
faceva segni con le braccia
La giornata di lavoro era finita
Si alzò da terra
la mamma
stringendo tra le braccia
il figlioletto
Si andarono incontro.