CORAGGIO DI VIVERE

Se non ci fosse
quest'odio represso
indifferenza
bruttezza
silenzi antichi
pesanti
di pietra
Guarderei di sotto
fuori
dove la gente vive

Mi piacerebbe tornar bambino
od anche così
come sono
giocare allegramente
in silenzio
Toccarsi stupiti
scoprirsi
ad occhi chiusi
od anche spalancati

Sentire
il battito del cuore
toccare le labbra
il compatto seno

Si dici si

Arrotoliamoci sulle bianche lenzuola
verranno lunghe carezze
eterne
leggere

E d'improvviso un fiotto
un soffocato grido
Tutt'uno
dentro l'altro

E' un odore
che avevo scordato
Amore
preghiera
gioia

Respiriamo questa realtà
che pare sogno
Strette nel pugno
le bianche mutandine
di solo merletto
Bagnate anch'esse
Andremo all'inferno.

Padova 23 gennaio 2007