LE VETRINE DELLA WIENNESE

Spalancata la porta

Esce

Poggiato al palo
tremante
col cuore in gola
io

A passo di pantera si avvicina
sicura-eretta
Nerissimi-lunghi
lisci capelli

Mi stende la mano
occhi vissuti
bocca educata

Affamata di follie
piena di promesse

Nudo
sotto il suo mantello
sto per scoppiare

Sul Partenone
dietro la colonna
avvertirò catene profumate
assenzio

Verrà Omero
conterà pene d'amore.

Padova 4 aprile 2006