GIOVANNA PUNZO

A Piazzale Mazzini
prima delle sette
ho conosciuto Giovanna Punzo

Vicino l'edicola
osservava le locandine
Mi ha confidato la sua rabbia
le sue letture

Giovanna ha un gatto
che forse comprende
divide la dignitosa solitudine

Ieri indossava una maglietta nera
con stampate rose rosse

Forse per la fretta
l'aveva indossata al rovescio

Dandoci del lei
ci siamo regalati un largo saluto

Ha attraversato la strada
che taglia Piazzale Mazzini
fuori dalle righe

Per disubbidienza civile
così mi ha detto

Quanta gente non conosco

Debbo recuperare troppo tempo
buttato scioccamente

Ora nessuna distrazione varrà

Nemmeno le Campane del Carmine.

25 giugno 2006