CHIACCHIERE DISTRATTE

Come lama di Toledo
questa luce di sole mattutino
Non scalda

Brilla fredda
si stampa sui muri
passa sotto l'Arco
di Ponte Molino
arriva alle Piazze

E' la città
a quest'ora
diversa
da quella che vive a mezzogiorno
di sera

Arrivano prima i disagiati
gli abbienti
poi

Ci sarà il passeggio
chi gira a vuoto
vetrine illuminate
risate sparse
bicchieri di plastica per terra

Nessuno guarda in alto
il cielo
volti antichi
sfiniti mattoni gonfi di storia

Enormi macchinone sui marciapiedi
ferme
coi motori accesi

Questa è Società non giusta

Serve un libro
la radio
finestre chiuse.

Padova 1 giugno 2006