S I L E N Z I O

Scorsi in fretta
i titoli
di qualche giornale

Un indifferente sguardo
a manifesti
confusi
appiccicati

Si vende
si compra
svaniscono colori

E'sabato

Molti fingono di dormire
un'ora in più

Sempre
la ciclista
dalla gamba fasciata
sale a fatica
il Cavalcavia della Stazione

Pare mummificata

Capelli brutti
bianchi
duri
senza vita

Come parrucca

E' una delle tante
solitarie
bisognose
donne
Prive di storia

Fanno pulizie

Lavoratrici di un settore
ai margini

Abitano
dove altri non vogliono

Questo mondo
deve sembrare lucido
Così

Fa comodo.

Padova 14 ottobre 2006