IL ROBOT DELLA NOTTE...

mi prese
di chi..

bisogno forte..

cominciai a dire

ascoltare

immaginare:

era
come robot
panciuto
ferroso

fatto

disfatto..

premetti
qualche bottone
una voce amica
anche filiale
s'intromise...

ascoltai

credo

senza ....

disagio

batticuore
col filo spinato..-.

Padova 30 maggio 2017
(quando finirà...?)