FALENA......

appena
mi vide
fuggì

si scansò
per evitare
il piede
ancora nudo

agitava
deboli
veloci
ali

di qual colore
fosse
non ricordo

soffiando
appena

chino nella poca luce
dell'incerto mattino
mi piegai

cercando
individuare
l'oggetto
venuto

da un dove

lontano

sotto

dai vasi sul balcone
umidi
colmi di terra

balzò sotto il tavolo
scansò la sedia
fino a sparire
dietro il libro
in alto

a destra
sotto un quadro
di marina veneta.-.

Padova 16 agosto 2017
(farfalla notturna..)