ACQUA DI UN TEMPO...

pazzi colori
di porto

quasi

cartolina lucida

lontana

e
dopo Procida

ISCHIA

arrivò

tombe verticali
delle suore

dissero allora

Settembrini soggiornò
come patriota
prigioniero

almeno così dissero

grandi otri
vasi vuoti
senza alcunchè

piscine

ricca gente

tanta

alberi
case
pescatori

Porto d'Ischia

Lacco Ameno

sdraie spaiate

me

Sergio di Milano

dimenticato
convulso amico

giornata intera
assolata
senza pagare

vedere
guardare
il mondo

cinema
che Rizzoli immortalò

tante cose spaiate
donate
per sapere

ricordare..

ora
la terra trema
distrugge

appena
vagamente
con nostalgia rammento

tempi volati
così
non so perchè.-.

Padova 23 agosto 2017
(arrivo arrivo..forse..)