QUELLA RAGAZZA DAL CULO TONDO..

mi sveglia magari

turba

manco fossi pittore
artista...

fingo

non so
poi
se riesco
nella recita
inganno
pur di apparire :

educato

indifferente

signore

abituato
agli odori
colori delle primavere
fiorentine

raro avvenimento

e quando accade
allora
non so che fare
come improvvisamente
tornassi ragazzo
pieno
di ardite voglie
inespresse

penso
veloce ad enormi libri
concepiti
dedicati all'"Amore"

quello cantato
dai nostri Poeti
spiegato
a scuola
dalla indimenticabile
Signora delle lettere
....
verrà
stagione col sapore

anche del mare...-.

Padova 14 giugno 2018
(tentazioni...)