JOYCE...

alle sue splendide poesie

NAZIM

rispose

partì
infante
col desiderio
irrefrenabile
di scrivere

comunque...

la vena
e lo spirito
spinsero
il POETA
a sfogare
ogni pensiero
in versi
..
Joyce non convinta
tacque

muta
girò
pagine
e fiori
per sapere
vedere

il nostro POETA
mostrò
il cuore malato
usurato
illuso..

Joyce
tacque
capì

ogni intendimento
le giunse
all'anima.-.

Padova 5 novembre 2018
(Nazim Hikmet...)