I C T U S ...

io non sapevo
nemmeno immaginavo

anzi
folleggiavo
come.....e più
nella mia eterna "ragazzeria"
quasi fossi sempre
bello
magari da vedere
e chissà cosa poi..

un giorno
improvvisamente
e
come non so:

ecco
queste son per te

-sarei io-

Olga mi dice
posando
dosando
medicinali
per me
prescritti..

....
tutto durò
il tempo che non so..

piano
pianissimo
nacqui un'altra volta
fatto
da collaborazione
tra medici
e miei vicini..

in testa
di traverso
premo la vena
forse "caina"
sino a sopirmi
inutilmente
poco..

non ho capito
nemmeno saputo
quando
poi
ed ora

chissà..

ricordo
la strada
a piedi
assolata
Camposampiero
casa
dove sto..

pianissimo

mi sembra

ho cominciato
forse
altro modo
d'immaginare
verità
nascosta
in testa.-.

Padova 14 gennaio 2020
(ero persona ...)