LA VOCE DI ANDREA..

insonnia perenne
controllo l'ora
al polso
aggiorno i secondi
seguo la radio
sul 2 con i Lunatici..

non passa
pulsa cattivo
premo la vena
indosso il cuculo
anche se sudo...

arriva pianissimo
poi ancora insistente
Camilleri:

gli ultimi giorni
del padre...

spera Andrea

accende ancora una sigaretta
puzza sul mio viso
il fumo assordante

mi giro
poi vado..

mi sciacquo il volto
respiro alla finestra
cade la pioggia
pesa e mi sveglia
anche se non ho riposato
affatto

faccio non faccio
nulla
scappo
dal divano
arrivo di sotto..-.

Padova 17 luglio 2020
(compagnia notturna..)