MARLENE KUNTZ...

eppoi via
col vento immaginato
l'aria soffiata
la "bora" insanguinata
che Trieste più non volle..

seduto per terra
col culo ghiacciato
trangugio pizza
rubata al mendicante
inghiotto e sputo
sentenze come non mai..

nessuno vede
sa chi sono
mi credono forse
pazzo arrivato
per caso col barcone...

invece no
sono un ciclista
perduto nella nebbia
a piedi faccio strada
per caso sino in Chiesa
...
chissà
magari
qualcuno mi multerà:

son privo di mascherina:-

Padova 13 ottobre 2020
(canto di cinciallegra..)