QUEL RAGAZZO..

alto e mascherato
mi saluta
chiama per nome
sorride
da sotto il "bavaglio"

io non ricordo
fatico intuire
la voce :

si

di prima mattina
quando nessuno girava
lui
dietro il bancone
sempre sorrideva

libero

libero da ogni"intruglio"
mi faceva il caffè..

poi
in ossequio
a imperativo cinese
scappò..?..

Milano
Torino
altre città..

prima
sotto improvviso sole
con la ragazza
davanti a Maurizio
mi dice
racconta...

non vedo
il suo sorriso
sento
giovane voce

allegra..:-

Padova 14 ottobre 2020
(improvvisamente come al mare...)