ARIA DI PARIGI..

volano confuse
leggere
affogano
in terra malmessa

qui
in Piazzale Mazzini
è arrivata " aria siberiana"
corre coperta la gente
per pararsi da tutto..

improvvisamente
cade dall'alto
un vento distorto
peggio di Bora
strappa dagli alberi
foglie e rami indecisi

cadono a terra
formano l'inverno annunciato ieri da
Cristian..

rammento giorni di Francia
allora
e immagini dell'impressionismo
sempre amato studiato..

volo di testa
sino all'Ermitage-Leningrado-

l'ultimo piano colmo
dei "francesi" ancora
non commerciabili

da questo piazzale patavino
passando per la Senna
mi blocco
..

sogno
un'altra Europa:-.

Padova 15 ottobre 2020
(una ventata degli anni persi...?..)