DOMENICA AD ARQUA'

TANTA PAURA
SILENZIOSI TREMANO
POLSI
DITA
QUESTI ANTICHI LIBRI
SEGRETI
VERSI
PULSANO PAGINE
SENTE L'ORECCHIO
PREGHIERE
SOSPIRI
DEL PETRARCA
CHIUDO GLI OCCHI
VEDO I COLLI

APPARVERO COSI'
ANCHE AL POETA

NASCOSTA
SOFFICE CHIAMA LAURA
IL GATTONE IMPAGLIATO
LE VECCHINE GUARDIANE
IL CANCELLO CHIUSO
ANTICHE MURA
VEGLIANO AL BUIO
PIETRA SQUADRATA
DURA
PESANTE
CHIUDE QUALCOSA
ERA DICONO UN UOMO
RAPIDE SALITE
STRETTE
CONDUCONO QUASSU'
CIELO
NUVOLE
COLORI ESTRANEI

MI MANCA
MI MANCA TANTO
IL MARE.

Padova 2 0ttobre 2006